- Azienda

Milano, Salone del Mobile 2016

Buon successo di pubblico e interesse per il nostro brand durante il Salone Internazionale del Mobile di Milano, edizione 2016. Ringraziando gli operatori che ci sono venuti a trovare al Pad. 2 durante l’importante evento milanese, ricordiamo che, nella parte download del sito, è disponibile una documentazione in pdf scaricabarile, con la presentazione di tutti manufatti esposti nel nostro stand.

vigano-srl-cantu-salone-milano-2016

- Azienda

L’App di Viganò

Tutto quello che serve per conoscere e condividere i prodotti e il lavoro dell’azienda nell’APP che abbiamo realizzato per iOS e Android, scaricabile, rispettivamente, da Apple Store e da Google Play Store.

vaigano-app-news

- Azienda

17 Marzo 2011

150 ANNI DELL’UNITA’ D’ITALIA

Tricolore

“… Pei diritti individuali, e sociali, che costituiscono l’uomo, per l’amore, che mi lega alla mia patria infelice, …, pel sangue dei martiri della patria, per la memoria de’ padri, per le catene che mi circondano; giuro di consacrarmi tutto e sempre con tutte le mie potenze morali e fisiche alla patria ed alla sua rigenerazione; di consacrare il pensiero, le parole, l’azione, a conquistare indipendenza, unione e libertà all’Italia; di spegnere col braccio ed infamare colla voce i tiranni e la tirannide politica, civile, morale, cittadina o straniera …”. Giuseppe Mazzini.

“… serve la forza della legge e il coraggio della politica per innescare dei percorsi di progresso nella società …”. Pensieri tra le righe.

UN’AZIENDA NATA E CRESCIUTA IN ITALIA, AUGURA A TUTTI DI FESTEGGIARE CON GIOIA I 150 ANNI DELLA NOSTRA REPUBBLICA.

- Azienda

Un aiuto nella preparazione dei documenti

LAVORARE IN SVIZZERA

La nostra azienda spesso e con piacere realizza interventi di arredo o serramentistica in Svizzera, di conseguenza ha sviluppato una particolare competenza nella preparazione dei permessi di lavoro necessari per potere lavorare in questo paese (sostanzialmente per attività di posa).
Dato che può essere utile anche ad altre aziende avere una guida nel momento in cui ci si trova a dovere preparare questa documentazione, di seguito indichiamo genericamente i documenti che il lavoratore deve tenere sempre con sé in cantiere e mostrare nel caso di eventuali controlli:
Iscrizione alla camera di commercio
Modello E101: il modulo si può ritirare nel proprio ufficio INPS o può essere scaricato dal sito dell’inps (se il modulo è compilato per un dipendente al punto 5.1 la crocetta va messa sull’articolo 14.1; se il modulo è compilato per un artigiano con partita IVA la crocetta va messa sull’articolo 14bis.1.a; il modulo va poi recapitato all’INPS dove viene convalidato).
Notifica: da fare sul sito svizzero http://meweb.admin.ch/meldeverfahren/login.do (si fa la propria registrazione inserendo i dati dell’azienda; si fa il log-in inserendo la password che viene mandata automaticamente al proprio indirizzo mail dopo avere fatto la registrazione; si clicca su annuncio, si va in fondo alla pagina e si seleziona “Selezionare genere di annuncio” e si continua con la compilazione della notifica; “Passo 2: indirizzo di contatto in Svizzera” bisogna inserire i dati del committente e nella persona di contatto bisogna indicare la persona sempre presente in cantiere e che sia in possesso dei documenti; se passando alla pagina successiva esce la schermata “Ricerca della località in Svizzera”, bisogna cliccare sul tasto “riprendere la località”, si ritorna così al Passo 2, non si modifica nulla, si clicca su procedi e si passa al Passo 3; “Passo 4: controllo della notifica” se ci si accorge di eventuali errori, si possono semplicemente segnalare le eventuali correzioni in fondo alla pagina nello spazio dei commenti; alla fine si invia la notifica, si stampa e nel giro di qualche giorno via mail riceveremo il Permesso di lavoro dalla Svizzera).
Il Permesso di lavoro va stampato e consegnato al lavoratore, che deve tenerlo sempre con sé durante tutto il periodo di lavoro in Svizzera.
Se è la prima volta che la persona viene notificata, tale notifica deve essere fatta almeno 8 giorno prima dell’ingresso in Svizzera; se invece si tratta di una persona già notificata, la notifica si può fare anche uno o due giorni prima della sua partenza.

L’ispettorato del mercato del lavoro del cantone in cui si sta lavorando, più o meno una settimana dopo l’ingresso del lavoratore in Svizzera, potrebbe recapitare al suo indirizzo di residenza una lettera in cui viene richiesta ulteriore documentazione (per tutti tra altri documenti anche il modello A1, per i soli dipendenti anche informazioni relative al proprio contratto di assunzione).
Il modello A1 si ottiene all’ufficio INPS o si scarica dal sito dell’inps, si compila sostanzialmente riportando le informazioni contenute nell’Iscrizione alla camera di commercio e deve essere compilato da tutti i cittadini della comunità europea per lavorare in Svizzera.
Può capitare che tale modulo A1 venga richiesto direttamente anche durante il controllo della documentazione in cantiere.

In un anno ogni società/azienda ha a disposizione al massimo 90 giorni di lavoro in Svizzera.
QUESTE PROCEDURE/INFORMAZIONI SONO ASSOLUTAMENTE GENERICHE E FORNITE SULLA BASE DELLA NOSTRA CONCRETA ESPERIENZA, MA NON HANNO VALORE LEGALE. ESSE VANNO SEMPRE E COMUNQUE VERIFICATE CONTATTANDO L’UFFICIO DEL LAVORO DEL CANTONE IN CUI SI VA AD INTERVENIRE (numeri di telefono recuperabili sul web).

- Azienda

La nostra presenza sulla carta stampata

VIGANO’ SU RIABITA

Con il mese di aprile Viganò ha cominciato una campagna di presenza sulla rivista Riabita che farà conoscere ad un pubblico diffuso e selezionato la qualità della nostra azienda e alcuni nostri prodotti speciali. Sul numero di maggio Riabita presenterà in un editoriale il nostro serramento di frassino termotrattato, già esposto al MADEexpo 2010 e particolarmente apprezzato dai progettisti più d’avanguardia. Anche il mese di giugno sorprenderà i lettori di questa rivista con una presenza speciale di Viganò srl.

Riabita aprile 2010