- Azienda

9 febbraio: Santa Apollonia

OGGI CHIUSURA POMERIDIANA DELLA NOSTRA AZIENDA PER LA FESTA PATRONALE

Ad Alessandria d´Egitto, negli ultimi anni dell´impero di Filippo (244-249), una sommossa popolare aizzata da un malvagio indovino produsse il massacro di moltissimi cristiani, senza che fossero risparmiati nemmeno i più deboli. Il vescovo Dionigi d´Alessandria ne ha scritto in una lettera indirizzata a Fabio di Antiochia e trascritta da Eusebio nella sua “Historia Ecclesiastica” (VI,41): “Tutti si gettarono sulle case dei cristiani: ognuno entra presso di quelli che conosce, presso i vicini, saccheggia e devasta; portano via nelle pieghe delle vesti tutti gli oggetti preziosi, gettano via o bruciano le cose senza valore. Si sarebbe detta una città presa e saccheggiata dal nemico… I pagani presero poi l´ammirabile vergine Apollonia, già avanzata in età. Le colpirono le mascelle e le fecero uscire i denti. Poi, avendo dato fuoco ad un rogo fuori della città la minacciarono di gettarcela viva, se non pronunziasse assieme a loro parole empie. Ella chiese che la lasciassero libera un istante: ottenuto ciò, saltò rapidamente nel fuoco e fu consumata”.

Attorno a questa scarna notizia nacque una letteratura più ricca di particolari, in parte verosimili, in parte fantastici. La fanciulla, così si disse, era stata sdentata da un efferato giustiziere per mezzo di tanaglie, e le tanaglie divennero l´attributo inconfondibile delle raffigurazioni della Martire da parte di pittori e scultori. Sempre per questo particolare, la Santa venne prescelta quale patrona dei dentisti, e invocata come protettrice contro tutti i mali dei denti e delle mascelle.

Santa Apollonia

- Azienda

Auguri!

PER UN FELICE E SERENO 2010

Tanti auguri per un felice Anno Nuovo

Happy new year

Bonne année

Ein gutes neues Jahr

Feliz año nuevo

Aam saiid

С Новым Годом

あけまして おめでとう

- Azienda

Conoscere una ferrovia

SUL NOSTRO CONFINE CORRE LA FERROVIA

Nel video che presentiamo qui sotto vi facciamo vedere i dintorni prossimi alla nostra azienda. Pur essendo vicini al centro della città di Cantù, ci troviamo in una zona immersa nella natura.
Una particolarità della nostra posizione è che confiniamo direttamente con la linea ferroviaria che collega Como attraverso Cantù e Molteno a Lecco. Questa ferrovia è nata nel 1888, è oggi gestita dalla regione Lombardia ed è percorsa da treni regionali e da treni cargo.

Dalla nostra azienda è percettibile il passaggio delle carrozze di questi treni, che scandiscono regolarmente le nostre giornate di lavoro.

- Azienda

L’evoluzionismo della spazzolatrice

NEL LABORATORIO VIGANO’, STRUMENTI STUDIATI AD HOC PER PRODOTTI ESCLUSIVI7

Spazzolatrice Legno spazzolato

Forniture esclusive come quelle di Viganò si realizzano attraverso la combinazione di apparecchiature evolute e lavoro manuale dell’artigiano esperto.
La spazzolatrice utilizzata nel nostro laboratorio è uno degli esempi di macchinario studiato ad hoc per curare al massimo il nostro prodotto, garantendo precisione e stile. Essa infatti come le normali spazzolatici del legno, lavora sulla superficie dei pannelli esaltando la venatura del legno e conferendo un aspetto antico e autentico al prodotto. A differenza delle normali spazzolatici del legno, la nostra è però stata modificata, su progetto dei nostri tecnici, ottenendo delle funzionalità aggiuntive. Essa è infatti in grado di lavorare anche sullo spessore dei pannelli e le sue spazzole interne possono essere inclinate per spazzolare un’eventuale sagomatura del filo pannello.
Realizziamo questa lavorazione con tutte le essenze di legno anche antico, per produrre pavimenti, arredi e serramenti, valorizzando al massimo la bellezza del legno.

- Azienda

Personalizzare le finiture

PERCORSI DI SCELTA TRA COLORI E TECNICHE DI PITTURA7

Questi filmati mostrano la preparazione di campioni colorati e decorati in oro.
La nostra azienda garantisce alla clientela la possibilità di personalizzare in modo completo anche la finitura dei prodotti.
Le campionature dei video sono state realizzate in diverse tinte e tonalità di colore, con colori a tempera e acrilici, entrambi stesi a pennello. Nelle campionature a tempera le pennellate sono più marcate e perciò risalta molto la manualità del lavoro; nelle seconde il colore rimane invece più omogeneo e brillante. Alcuni campioni sono inoltre stati spagliettati e patinati.
Il colore dorato risulta dall’applicazione di leggerissime foglie d’oro, stese con un panno asciutto e successivamente fissate.
Viganò insieme alla sua clientela e con il contributo di tecnici preparati, documentandosi di volta in volta e ascoltando ciò che il cliente vorrebbe vedere realizzato, è in grado di creare dei veri e propri percorsi di scelta, finalizzati alla scoperta di ciò che meglio interpreta il gusto del cliente.